Facebook calcolerà i post su cui ti soffermi di più

Nei prossimi giorni verrà introdotto un nuovo algoritmo che darà maggior rilievo ai profili su cui ci soffermiamo di più

15/06/2015

Novità in arrivo in casa Facebook. Due ingegneri informatici dell'azienda di Mark Zuckerberg, infatti, hanno anticipato sul blog ufficiale del Social l'introduzione di una piccola ma significativa modifica all'algoritmo che ne regola il funzionamento: dai prossimi giorni, per decidere quali notizie mostrarci nella "Sezione Notizie", Facebook terrà conto anche di quanto tempo ci soffermiamo su un singolo post, smettendo di scorrere la pagina verso il basso.

In sostanza, se generalmente ci soffermiamo di più sui post di un nostro amico o di una pagina che seguiamo, è più probabile che i contenuti pubblicati da quella persona/pagina suscino il nostro interesse. Per questo Facebook priviligerà quei contenuti, facendoli apparire più in alto nella "Sezione Notizie".

Tutto ciò è stato sviluppato per migliorare l'esperienza degli utenti, in modo da mostrarci i contenuti per noi più interessanti, nascondendo invece quelli che generalmente non ci incuriosiscono. 


Fino ad'ora, l'algoritmo con cui Facebook cercava di interpretare i nostri interessi si è basato principalmento sul concetto di "engagement" (quanti Commenti, Mi Piace e Condivisione ha generato, e in quanto tempo). Come spiegano Yu e Tas, i due ingegneri autori dell'articolo, questi parametri andavano migliorati: "solo perché un contenuto non è stato commentato o apprezzato, non vuol dire che non sia stato significativo per alcuni utenti. Con questo nuovo algoritmo potremmo essere in grado, in futuro, di posizionare post simili a quello su cui un utente si è soffermato, più in alto di prima, nella sezione Notizie".